Loading

Grazie alla bioinformatica è possibile oggi raccogliere enormi dati genetici utili allo studio di numerose patologie. Partendo da un esempio particolare di malattia ereditaria, l’acromatopsia, la classe è guidata nella ricerca delle informazioni genetiche presenti nei database più comunemente usati nel campo della genomica. Studentesse e studenti approfondiscono i meccanismi di codifica dell’informazione genetica grazie ad un kit sviluppato dal MIT Edgerton Center di Boston, soffermandosi in particolare sulle tipologie di mutazioni del DNA.

Target Sup
Parole chiave Genetica, Mutazioni del DNA, Bioinformatica
Durata 2 h
Tariffa
  • 5,50 € a studente
Codice LAB_47
Condividi sui social