Loading

La mobilità e il trasporto riguardano tutti noi, ma non sono senza costi per la società e l’ambiente. Esiste una via perseguibile in modo sostenibile? La mostra “2050: come ci arriviamo?“ si propone di illustrare gli obiettivi che la Comunità europea si è impegnata a raggiungere entro il 2050.  

Attività nelle gallerie della mostra seguita da un momento laboratoriale “Possibili futuri”, esempio di quella che viene definita finzione speculativa, una disciplina che si occupa non tanto di risolvere problemi ma creare narrazioni di possibili realtà future che ci aiutino a interrogarci sul nostro presente. 

Rielaborando i concetti appresi durante la visita, le ragazze e i ragazzi saranno coinvolti ad immaginare oggetti e visualizzare scenari legati alla mobilità del futuro. Quando immaginiamo il futuro, tendiamo spesso a basarci sulle nostre memorie e su ciò che conosciamo: quello che visualizziamo quindi è quasi sempre una proiezione del passato, che difficilmente contempla un qualcosa di totalmente inedito. La creatività invece aiuta a visualizzare immagini di futuro plurime, a ridurre i condizionamenti ed esplorare possibilità inusuali. Nel contesto della mostra questa attività didattica si pone l’obiettivo di esplorare i futuri attorno ai carburanti alternativi ai fossili, ragionare sulla sicurezza e indagare le potenzialità dell’automazione, stimolando in modo costruttivo e creativo l’immaginazione della classe verso gli scenari di mobilità al 2050. 

Note:

Attività prenotabile da martedì 01/02/2022
Parole chiave Mostra temporanea, Mobilità, Futuri possibili
Durata 1,5 h
Tariffa
  • 4,50 € a studente
Codice MT_02
Dove In museo
Condividi sui social